U18: PAVAROTTI & FRIENDS

Porta 5 punti nella saccoccia bianconera anche l’ultima e convincente uscita stagionale al campo B di via Matteotti dei boys Under 18 del Rugby Mirano, opposti domenica 21 ottobre ai pari età del Rugby Bassano 1976.
Nella settimana che ha preceduto il match contro il 15 Bassanese, Maso e Pietrosanti (i 2 capobranco) hanno impostato un lavoro specifico mirato ad una maggior velocizzazione della manovra d’attacco soprattutto in prima e seconda fase, il tutto al fine di rendere illeggibili, per quanto possibile, le sparate offensive dei ragazzi, con l’obbiettivo di mandare “fuori giri” la linea di difesa avversaria.
E i frutti di questo lavoro metodico si sono visti immediatamente nella partita giocata contro i “distillatori di grappe” in maglia rossa, infilati 4 volte nei primi 20 minuti di gara dalle folate offensive dei nostri.

Bassano però non se ne è rimasta semplicemente a guardare ma ha pensato bene di andare a creare malumori dentro alla linea miranese dei 22 riuscendo a bucare un paio di volte nel primo tempo la nostra rete difensiva, apparsa in alcuni momenti con una “maglia” a trama troppo larga e colpevolmente fuori posizione.
Ci hanno pensato subito gli allenatori con un paio di supercazziatoni vocali da 10 decibel e di evidente matrice Pavarottiana a ripristinare i giusti collegamenti e riportando “sul pezzo” il nostro reparto arretrato.

I boys poi, quando hanno ripreso le fila dell’incontro riportandosi nella metà campo avversaria, hanno saputo essere tremendamente efficaci, mettendo nuovamente e sistematicamente in crisi la formazione vicentina.
Il risultato del primo tempo (36 a 12 per noi) ha messo sufficientemente al riparo Mirano da possibili ulteriori e sgradevoli asinate difensive, consentendo al nostro 15 di gestire la seconda frazione di gioco in modo decisamente più ordinato e con poco affanno.
Il risultato dell’incontro ha preso poi dimensioni ancora più rilevanti a nostro favore grazie a 3 ulteriori mete figlie di altrettante stilettate dei nostri trequarti, per un risultato conclusivo di 57 a 12 che testimonia in modo chiaro la supremazia dei ragazzi, apparsa evidente in tutte le zone del campo.

Fine partita con il graditissimo “branca” rivolto al cielo e cerchio in mezzo al campo con Tony e Francè a congratularsi e a far festa con i ragazzi, ricordando però che amnesie e botte di Alzheimer nei nostri 22 contro squadre votate all’attacco portano solo guai e preannunciando una settimana di allenamenti con un particolare focus dedicato alla fase di arginamento e contenimento.

Prossimo match in programma domenica prossima a Selvazzano, contro la neonata franchigia FTGI Padova, che raccoglie e unisce in un unico team le forze delle leve U18 di Rubano/ Selvazzano/Piazzola e Cittadella.

Occasione importante per testare le reali ambizioni di classifica dei ragazzi in un campionato che, nella sua fase iniziale, ha messo in evidenza caratteristiche di grande equilibrio tra le 10 squadre competitors.

In allegato: un’immagine dall’incontro Under 18 di domenica  .
Foto: Katia Manente.

Alla prossima,
Jena Plinsky

N.B. Mete di Deppieri A. (2), Bonaldo (2), Lazzari E. (2), Michielan, Cazzin E., Brugnolaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.