U16: bilancio dopo i primi due incontri

Nelle ultime due domeniche si sono giocate le prime partite per l’Under 16 del Mirano nella stagione 2019-2020. Domenica 6 ottobre i nostri ragazzi hanno affrontato in Ghirada il Benetton, mentre domenica 13 si sono confrontati con i Grifoni di Oderzo. Due gare molto diverse l’una dall’altra, un pesante 83-5 contro i biancoverdi ed un netto 0-55 in casa dell’Oderzo.

Domenica scorsa, contro un grande Benetton, i ragazzi del Mirano sono scesi in campo poco concentrati, lasciando dilagare gli avversari nel primo tempo, per poi riprendere in mano la partita solo durante la seconda parte del match. Ormai con gambe e fiato in fase calante, ma con un briciolo di ritrovata fiducia nelle loro capacità, sono riusciti a contenere gli attacchi di un determinato Benetton. Sarà stato perché durante l’intervallo gli allenatori gli hanno ricordato che il placcaggio è una fase fondamentale del gioco e che non trattandosi di rugby al tocco avrebbero potuto tranquillamente placcare gli avversari, ad un certo punto le cose hanno iniziato a girare diversamente. Tant’è che nella seconda fase della gara le mete subite sono drasticamente calate e, mettendo più volte in difficoltà gli avversari, sono pure riusciti a farne una!

Diversa storia invece con l’Oderzo, probabilmente la batosta contro il Benetton ha fatto nascere nuove motivazioni nei ragazzi. Sono scesi in campo con un atteggiamento completamente diverso, stesse consegne della partita precedente da parte degli allenatori: salita difensiva veloce ed aggressiva, ricerca degli spazi e potenza nelle penetrazioni in attacco. Questa volta però le hanno messe in pratica in modo eccellente, forse fin troppo didascalico, tant’è vero che in più di qualche occasione hanno tralasciato evidenti superiorità al largo nella spasmodica ricerca del gioco negli intervalli stretti.
Comunque, buone le azioni individuali, evidenziando delle belle potenzialità nei singoli, un po’ meno nelle azioni corali. Va considerato il fatto che fino ad ora gli allenamenti sono stati svolti su fazzoletti di terra e porzioni di campo e non vi è stato modo di provare, in modo continuativo, soluzioni a tutto campo durante gli allenamenti. Speriamo che il periodo “di transizione d’emergenza campo” passi velocemente!

Non si può di certo dire buona la prima, della seconda però non ci si può lamentare!
Bravi ragazzi, sono riusciti a rialzare subito la testa dopo un primo passo falso!

In bocca al lupo e buon rugby!
Massimiliano Martignon

In allegato: un’immagine dall’incontro Oderzo – Mirano di domenica.
Foto: Daniela Barbiero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.