Rugby Mirano presenta “The Dragon’s Challenge”

L’evento:

È con grande emozione che Rugby Mirano 1957 ASD è lieta di invitarvi alla serata di presentazione del progetto “The Dragon’s Challenge: Rugby Mirano 1957 la casa italiana del rugby inclusivo” che si terrà giovedì 31 ottobre 2019, a partire dalle 19.30, presso il teatro di villa Belvedere di Mirano (VE).

Il Mirano Rugby, in collaborazione con AIPD (Associazione Italiana Persone Down), conduce ormai da qualche anno come unica realtà in Italia, assieme all’Unione Rugby Capitolina, il progetto “una meta per crescere” che prevede l’inserimento nel Settore Rugby di Base di ragazzi con sindrome di Down.
Proprio l’esperienza maturata con “una meta per crescere” ha permesso Rugby Mirano 1957 ASD di dare il via al progetto “The Dragon’s Challenge”, un progetto che ha la pretesa di essere inclusivo a 360° in quanto si rivolge, come prima realtà italiana, non soltanto a ragazzi con sindrome di Down ma anche ad altre disabilità come autismo e difficoltà cognitive.

Ad accompagnare il pubblico durante la presentazione di giovedì 31 sarà la Dottoressa Silvia Vianello, psicologa, referente del progetto psicoeducativo “Scuola di Vita” di Rugby Mirano 1957 ASD.
Ospite principale della serata sarà Jeremy Bristoe, inglese recentemente trapiantato a Noale (VE) che nel Regno Unito è diventato punto di riferimento nel campo dei ragazzi sfidati dalla vita, grazie alla propria esperienza più che decennale nell’impiego del TAG Rugby come veicolo per favorire lo sviluppo e l’integrazione di persone diversamente abili.

Di enorme supporto a Jeremy Bristoe nel raccontare la propria esperienza, sarà una rappresentativa dei Witney Wolves, squadra interamente composta da persone con disabilitá (sia intellettive, sia fisiche) di cui lo stesso Bristoe è il fondatore ma non mancheranno i rappresentanti di AGSAV (Associazione Genitori Soggetti Autistici Venezia e Provincia) e del Gruppo Asperger che hanno collaborato col Mirano Rugby nella creazione del progetto “The Dragon’s Challenge”.

La serata si concluderà con la partecipazione, graditissima, del Maestro Giorgio Cavazzano che presenterà, in anteprima assoluta, il logo dei Dragons: la squadra di Rugby Mirano 1957 ASD per ragazzi sfidati dalla vita.

Il corso di formazione:

Va precisato che la serata di presentazione del progetto “The Dragon’s Challenge: Rugby Mirano 1957 la casa italiana del rugby inclusivo” non sarà fine a se stessa poiché l’evento si estenderà anche ai due giorni successivi.

Venerdì 1 e sabato 2 novembre, infatti, il gli impianti del Mirano Rugby diverranno sede di un corso di formazione per educatori in materia di “challenged boys” Il corso sarà tenuto da Gareth Lewis, già collaboratore di Jeremy Bristoe nell’esperienza con i Witney Wolves ed attualmente uno dei pochi educatori riconosciuti dal Governo inglese quale formatore di nuovi educatori per ragazzi con disabilità.

Così, mentre nella giornata di venerdì i Witney Wolves vestiranno i panni di turisti ed andranno a visitare Venezia, Lewis Garreth affronterà la parte teorica del corso. Sabato, invece, la parte pratica per i corsisti si tradurrà nel lavoro sul campo con gli stessi Witney Wolves.

L’arrivederci ai Witney Wolves:

Invitiamo quindi il pubblico a partecipare numeroso sia alla serata di presentazione del progetto “The Dragon’s Challenge: Rugby Mirano 1957 la casa italiana del rugby inclusivo” che, lo ricordiamo, si terrà giovedì 31 ottobre 2019, a partire dalle 19.30, presso il teatro di villa Belvedere di Mirano (VE), sia alla conclusione del corso di formazione, sabato pomeriggio a partire dalle ore 13.00 presso gli impianti di Rugby Mirano 1957 ASD, per vedere in campo i Witney Wolves e per festeggiare con loro e col Mirano Rugby la chiusura dell’evento, anche alla presenza del Maestro Giorgio Cavazzano.

Un doveroso ringraziamento va a ProserviceTech ed ESSEGICAB, il cui contributo economico ha reso possibile l’evento.

L’approfondimento:

Per chi volesse saperne di più sull’impiego del TAG Rugby nell’ambito della disabilitá, alleghiamo il collegamento ad un paio di video:
il primo mostra i Witney Wolves in azione: https://www.youtube.com/watch?v=SqeumGlZTzA
mentre il secondo illustra brevemente quanto accaduto all’edizione 2017 del “Wooden Spoon Festival” (rassegna annuale internazionale di TAG Rugby per persone con disabilità o, come vengono definite nel Regno Unito, “con speciali esigenze”): https://www.youtube.com/watch?v=jZqRT2SVDJU

Ufficio Stampa Rugby Mirano – Simone Borina

In allegato: la locandina dell’evento.
Grazie a Visual Comunicazione Srl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.