Macchia Nera invade il Monigo

Chi è “Macchia Nera”? e… aspettate un momento, ora ve lo dico!

Ecco, siamo qui a raccontare cosa è successo domenica pomeriggio 23 febbraio a Treviso, nello stadio dove la Benetton Rugby gioca le sue mitiche partite internazionali, in questo caso contro i fortissimi irlandesi dell’Ulster. Una festa bellissima, in una giornata primaverile che metteva a tutti il sorriso sulla bocca e la serenità nel cuore.

Una super partita in cui la Benetton, rimaneggiata dagli impegni della Nazionale, ha messo ogni sua energia, lasciando però la vittoria alla splendida squadra avversaria, che è stata all’altezza della sua fama.

Ma perché parliamo tanto della Benetton? Vogliamo arrivare a dirvi della cosa più importante, cioè della bella presenza di una quarantina di nostri piccoli atleti dell’under 10 e dell’under 12 che all’inizio della partita hanno fatto il “tunnel” per accogliere l’ingresso delle prestigiose squadre agitando con perizia le bandiere verdi e azzurre. Il Mirano Rugby non poteva essere meglio rappresentato.

Ma non è finita qui.

Nell’intervallo tra il primo ed il secondo tempo, ecco, fulminea, una enorme macchia nera in campo che saltava subito all’occhio per il felice contrasto cromatico: niente paura, erano i nostri quaranta bambini con le loro magnifiche uniformi da gioco nere, che hanno affrontato con entusiasmo i pari età di Conegliano.

Inutile dire che i tanti miranesi presenti erano attenti ed emozionati molto di più che per la partita della Benetton… Tante corse, tanti placcaggi, tanta grinta, tanta voglia di emulare i grandi campioni!

Alla fine, i “nostri” hanno ceduto ancora il campo ai grandi per il secondo tempo, tornando contenti dai genitori che li aspettavano sulle tribune per condividere l’emozione e farsi un po’ di meritate coccole.

Insomma, anche oggi il Rugby Mirano ha regalato a tanti bambini ed a tante famiglie un’occasione magnifica per stare insieme nell’allegria, godendosi la gioia e l’entusiasmo di tanti giovani atleti che stanno maturando e costruendo il proprio carattere grazie anche a queste esperienze.

W la “Macchia nera”, W lo Junior Rugby Mirano, W le nostre famiglie e giustamente… grazie Benetton!

Fabrizio Masiero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.