Domenica 20.11.2016 le ragazze Under 14 del Mirano Rugby Martina Cecchinato, Francesca Scapolo, Emma Sultato e Alice Visman, hanno giocato con la selezione del C.R.V. (Comitato Rugby Veneto) a Monza, contro la Regione Lombardia.

La nostra selezione era composta da giocatrici delle società del Rugby Mirano, Villorba Rugby, C’è l’Este Rugby, Benetton Rugby, Jesolo Rugby e Valsugana Rugby. Tutte seguite da Aldo Aceto che in pochi allenamenti congiunti ha creato qualcosa di incredibile: una squadra di ragazzine di 12 - 13 anni affiatate e guerriere che in molte occasioni si erano incontrate soltanto come avversarie.

Nonostante la sveglia sia suonata all’alba le nostre atlete si sono dimostrate pimpanti ed agguerrite ma soprattutto con la voglia di vincere. Le due selezioni hanno formato rispettivamente due squadre Under 14 chiamate “A” e “B”.

Ore 11.00: cominciano le partite e le prime a scontrarsi sono Veneto A (in cui giocano le nostre Martina Cecchinato e Alice Visman) contro Lombardia A.
Le ragazze partono in quarta tra placcaggi e passaggi che sono dei veri da numeri da circo viste le condizioni del campo, scivoloso e fangoso. Si vede subito un affiatamento che le porta alla vittoria per 5 mete a 2.

Subito dopo comincia la partita tra Veneto B (dove giocano Francesca Scapolo e Emma Sultato) contro Lombardia B ed anche qui le nostre fanno capire chi comanda e si aggiudicano la vittoria per 4 a 3.

Le partite continuano ma le condizioni del campo peggiorano, diventando sempre più scivoloso. Ormai le divise delle due squadre hanno quasi lo stesso colore ma le ragazze hanno una gran voglia di giocare e non ci fanno caso.

La terza partita è tra Veneto A e Lombardia B ed è uno scontro senza paragoni, con le nostre che sopraffanno le avversarie e tra varie scivolate portano a casa la seconda vittoria con 8 mete a 1.

Eccoci all’ultima partita della giornata, tra Veneto B e Lombardia A, col campo ormai disastrato dalle partite precedenti ma questo non scoraggia le ragazze che con grinta e tenacia si aggiudicano la partita per 6 a 3.

Entrambe le squadre tornano a casa vincitrici e concludono felici la giornata con una scivolata collettiva nel fango.

Ho visto queste ragazze unite come se giocassero sempre insieme, con una sintonia e una voglia di vincere indescrivibile ed anche se di solito si ritrovano come avversarie, oggi invece erano una squadra, con la consapevolezza che per vincere serve l’unione e credere l’una nell’altra.
Che dire: bravissime ragazze, continuate così.

Elisabetta Costantini.