riprende a vestire bianconero l'ala/estremo già Valsugana


Lo Staff Tecnico del Rugby Mirano annuncia un gradito ritorno tra le fila della Prima Squadra: si tratta di Davide Frezza che dopo aver maturato un'importante esperienza in Serie A con il Valsugana Rugby Padova rientra nella rosa miranese.

Nato a Padova il 3 novembre 1992 e residente a Pianiga (VE), Davide Frezza ha una formazione tecnica e lavora come carpentiere in una ditta di Limena. 
Alto 1,78 m e dal peso di 75 kg, in campo rugbystico Davide cresce tra Mirano e Valsugana ricoprendo i ruoli di ala ed estremo. In particolare ha trascorso le ultime quattro stagioni nella squadra padovana ma ha mantenuto forti legami di amicizia con i compagni di Mirano, con i quali si diletta a giocare nei tornei estivi di beach rugby.
L'esperienza con il Valsugana Rugby Padova gli ha permesso di vivere da protagonista la conquista della Serie A e di giocarvi nelle stagioni successive.
Amante della musica e dei viaggi in motocicletta, dopo la parentesi con il Valsugana Davide ha sentito l'esigenza di cambiare, di cercare nuovi stimoli e la scelta più ovvia è stata Mirano, squadra in cui ha ritrovato molti amici di lunga data.

"Conosco Mirano, la squadra e la Società e so bene che qui c’è la forte possibilità di guardare il campionato dalla cima della classifica" - ha dichiarato Davide - "qui mi auguro di poter rivivere l'emozione della conquista della serie A, tanto meglio se assieme agli amici di sempre". 

Non conoscevo Frezza personalmente ma la prima impressione che ne ho avuto è quella di un giocatore abile e dinamico” - ha affermato l’Head Coach del Mirano Alberto Bartolini - “ritengo che con il suo arrivo la nostra linea dei trequarti acquisisca un valido elemento in grado di dare man forte in un reparto che, a dire il vero, stava risentendo della scelta di Alberto Favaro di lasciare il rugby giocato per dedicarsi all’arbitraggio”.


In allegato: Davide Frezza


Ufficio Stampa Rugby Mirano