"Quando vedo i bambini che giocano a rugby mi commuovo.

La cosa più importante per me è questa, più del bel gioco o dei risultati della prima squadra.

Mi piace vederli in campo mentre lottano, vanno a contatto tra di loro, imparano a stare insieme e a rispettare l'avversario.

Mi dà una grande felicità l'idea che i genitori possano portarli al campo sapendo che in un club di rugby comunque cresceranno bene"

(Ferruccio "Maci" Bianchi – Fondatore del Rugby Mirano)

  

1957: la nascita
L'Associazione Sportiva RUGBY MIRANO viene fondata nel 1957 per volontà di un patito del gioco del rugby: Ferruccio “Maci” Bianchi e di pochi appassionati della palla ovale. "Anni in cui era tutto difficile e allo stesso tempo bello: trovare campo, trovare giocatori, dove disputare le gare, far conoscere il rugby..."
In questi anni centinaia di persone si sono avvicinate con entusiasmo a questa pratica sportiva.
50 anni di lavoro e di crescita hanno consentito di ottenere risultati prestigiosi e di entrare a far parte dell'élite del rugby sia a livello seniores che giovanile.
Negli anni '60 il Mirano Rugby partecipa alternativamente ai campionati di serie B e C.

1957/1958: primo campionato
Primo campionato di promozione, tutte sconfitte e solo un risultato utile storico: 3-3 contro il Paese.

1958/1959: primi successi
Alla guida del nuovo allenatore Rocco, il Mirano consegue i primi successi ed a fine campionato guadagna il secondo posto nel proprio girone.
Arrivano anche i primi allenatori miranesi, per una gestione "in proprio" di pulcini e juniores.

1959/1960 e 1960/1961: serie B
Terzo nel proprio girone di Promozione nel campionato 1959/1960, con il secondo posto conseguito nel 1960/1961 il Mirano accede per la prima volta alla serie B.
Giocatori, campo e denari continuano ad essere delle priorità.

1961/1962 e 1962/1963: all'Arcella
Il primo anno in serie B, giocato all'Arcella di Padova, vede il Mirano piazzarsi a metà classifica ma già al secondo anno, sotto la guida di Vittorio Borsetto, il Mirano ottiene il secondo posto, alle spalle del San Donà.

1963/1964: serie A
Il nuovo allenatore, Alessandra, guida il Mirano alla vittoria del girone E di serie B ed al superamento della finale regionale che gli permette l'accesso alla serie A e la vittoria del titolo di Campioni d'Italia di serie B contro il Novara.

1966/1967
Campionato memorabile con vittoria finale e promozione, a quest'ultima la squadra dovrà rinunciare per problemi finanziari.
Spiccano gli esordienti gemelli Manente.

1968/1969
Primo sponsor ufficiale per il rugby Mirano: COIN. La conduzione tecnica viene affidata a Salmaso, personaggio del rugby nazionale che a Mirano lascerà il segno per un lungo periodo di tempo. La sponsorizzazione permette al Rugby Mirano di disputare la serie B ed al tecnico - allenatore l’occasione per inserire molti giovani in squadra nella prospettiva di ottenere risultati positivi a medio termine.

anni '70
Gli anni '70 rappresentano una vera svolta nella vita della Società. Nel 1974 l'amministrazione comunale di Mirano, conscia del valore dell'attività sociale, costruisce e mette a disposizione impianti sportivi adeguati alla pratica rugbistica.

1976/1977
Annata trionfale, campionato da record e spareggio promozione in B vinto contro Calvisano, in evidenza il duo Bepi Minto – Ariano Venturini.

1981/1982
Con il 25° dalla fondazione inizia l’era storica del sponsor BLUE DAWN , arriva l'allenatore Piloti e ci lascia per sempre Emilio Semenzato a cui succede il presidente Enzo Ramazzo. Con la sua elezione e per dieci anni il Rugby Mirano riesce a raggiungere quegli obbiettivi che fin dalla sua fondazione si era proposta: confrontarsi con i massimi vertici del rugby nazionale

1983/1984
Dopo una serie di campionati di serie B, il Rugby Mirano conquista la sua prima storica promozione in serie A.
Capitani Marella e Cappellari, allenatore Piloti, giocatori fondamentali Jud Arthur, De Pieri “Freccia“ e Scanferla “Chela“.

1984/1985
Grandi soddisfazioni: prima vittoria in trasferta a Roma e la Scavolini Aquila lascia a Mirano la propria imbattibilità.
Dopo il primo campionato di massima serie (1984-85) il Rugby Mirano scende in serie A2 fino alla stagione sportiva 1992-93 quando, per la seconda volta, ottiene la promozione tra le grandi del rugby nazionale.



 

 

Dal 1993 al 1995 partecipa al campionato di serie A1 e nel 1995 il Rugby Mirano viene insignito dal CONI della STELLA D’ARGENTO al MERITO SPORTIVO.

Negli anni successivi la società, grazie al contributo di tecnici capaci e all'apporto di giocatori italiani e

stranieri, continua a mantenere una posizione di vertice a livello nazionale.

Nel 2005, allo scopo di migliorare la gestione societaria e sviluppare anche il settore giovanile, la struttura Rugby Mirano viene suddivisa in 2 Associazioni Sportive Dilettantistiche: Rugby Mirano 1957 e Junior Rugby Mirano 1957. Ma la scleta vincente viene individuata nell'UNIONE: nel 2015 il Rugby Mirano diventa UNICO come RUGBY MIRANO 1957.


Dal 2010 il Rugby Mirano milita nel campionato di serie B impegnato a raggiungere la promozione in serie A.