CASALE DOMA MIRANO

Mirano, 28 ottobre 2018 – una giornata ventosa, con pioggia a sprazzi, accoglie Rugby Mirano 1957 e Dopla Rugby Casale nella terza giornata del Campionato Nazionale di Serie B – Girone 3.
 
Nella prima frazione di gioco sono gli ospiti a giocare col vento a favore e Mirano si trova in difficoltà nel gioco al piede. Casale cerca il gioco dinamico aprendo ai trequarti ed i padroni di casa sono chiamati a lunghi interventi difensivi. Mirano invece punta sui propri avanti e malgrado qualche incertezza nei raggruppamenti ordinati, riesce a guadagnare spazio prezioso. Nel complesso le due squadre sembrano equivalersi, e nella prima parte dell’incontro il gioco si concentra nella parte centrale del campo.
Al 18° minuto Casale rompe gli indugi e sfrutta un’azione da touche per un calcio sull’ala, guizzo di Zorzi che schiaccia in meta e con la trasformazione di Pizzinato i biancorossi si portano in vantaggio.
Mirano non si lascia intimorire e pian piano guadagna terreno fino ad usufruire di un calcio di punizione che gli consente una touche sui 22 avversari. Vinta la rimessa, gli avanti bianconeri salgono in cattedra e con un “carrettino” riescono a portarsi sulla linea dei 5 metri. Una breve spinta e Tomaello apre sulla destra per capitan Maso che, schierato all’ala, si tuffa sulla bandierina per la prima meta dei padroni di casa. Il vento si oppone al piede di Masaro ed al 28° minuto il punteggio si porta sul 5-7.
Al 35° minuto l’arbitro punisce un fallo di Menin con il cartellino giallo ed i padroni di casa si ritrovano in 14 ma Casale non sembra riuscire ad approfittare della superiorità numerica. Soltanto allo scadere del primo tempo, dopo un sostanzioso recupero, gli ospiti guadagnano un calcio piazzato sui 22 metri avversari. Pizzinato non sbaglia e chiude la prima frazione sul 5-10.
 
In avvio di ripresa, Casale si esibisce in una partenza sprint che in meno di un minuto porta Pizzinato a schiacciare sulla bandierina di destra, in un’azione che i bianconeri non riescono a contrastare. 
La reazione di Mirano non tarda e già dal calcio di rinvio i bianconeri si posizionano in campo avversario costringendo gli ospiti a falli ripetuti fino al giallo comminato a Conte per un placcaggio irregolare. Dalla touche che ne consegue Mirano si porta pericolosamente a ridosso della meta ma Casale si difende strenuamente, al limite del fallo che Abram commette al 13° minuto ricevendo il sin-bin arbitrale.
Ingannato dalla superiorità numerica, Mirano concede troppo spazio agli avversari che con una buona dose di malizia conquistano metri con una spinta degli avanti che al 16° minuto porta Carnio a schiacciare in meta in posizione centrale ma il piede di Pizzinato non concretizza la trasformazione.
Casale prende lentamente il sopravvento cercando fortemente la quarta meta che arriva al 38° minuto con un’azione di forza e la marcatura di Ardila Ayala sostenuto dai propri avanti .
Nel finale i padroni di casa cercano una rimonta che non arriva e l’arbitro decreta la fine del match con 4 minuti di recupero sul punteggio finale di 5-25 che non rende merito agli sforzi del Mirano.
 
L’ambito premio “Man of the Match”, quest’oggi offerto dal bar “Ale & Giani”, va a Giovanni Secolo, capitano del Casale.
 
Domenica prossima, nuova trasferta per Rugby Mirano che sul difficile campo del CUS Padova Rugby cercherà di conquistare punti importantissimi.
 
Rugby Mirano 1957 ASD: Perozzo, Nigro L., Nigro G., Bonaldo, Maso (Cap.), Masaro, Tomaello (20° st Busatto), Negrato (V.Cap. – Sari), Filippin, Pellizzon, Tobio (25° st Testa), Chitoroaga, Menin, Lazzarini (37° pt Grosoli), Corò (25° st Chinchio). A disposizione: Gasparini, Celeghin L.
All. Pietro Bovo.
 
Dopla Rugby Casale ASD: Girotto, Zorzi (V.Cap.), Visentin (42° pt Pivato), Gazzola, Gobbo, Pizzinato, Meneghello, Abram, Ardila Ayala, Zanella, Secolo (Cap.), Marafatto (18° st Bottazzo), Stefani, Carnio, Conte. A disposizione: Zanardo, Padovani, Cavallaro, Vettorello, Zanussi.
All. Andrea Stevanato.
 
Arbitro: Sig. Mirco Sergi (BO)
 
Marcatori: PT: 18° m Zorzi tr Pizzinato (0-7), 28° m Maso (5-7), 46° cp Pizzinato (5-10). ST: 1° m Pivato (5-15), 16° m Carnio (5-20), 38° m Ardila Ayala (5-25).

Note:
Gialli: 35° pt Menin (M), 8° st Conte (C), 13° st Abram (C).
Primo tempo: 5-10. Punti in classifica: 0-5.

Serie B – Girone 3:
III^ giornata, domenica 28 ottobre 2018 ore 14.30:
Rubano Rugby – Rugby Viadana 1970: 27-13
Iniziative Villorba Rugby – Rugby Riviera 1975: 34-5
Rugby Bologna 1928 – CUS Padova ASD: 17-13
Rugby Mirano 1957 ASD – Dopla Rugby Casale: 5-25
CUS Ferrara Rugby – Venjulia Rugby Trieste: 19-21
Mogliano Rugby 1969 – Verona Rugby: 18-17
 
La classifica: Dopla Rugby Casale pt 15, Rubano Rugby pt 14, Rugby Bologna 1928 pt 13, Rugby Mirano 1957 pt 10, Iniziative Villorba Rugby pt 7, CUS Ferrara Rugby pt 6, CUS Padova ASD pt 5, Mogliano Rugby 1969 pt 5, Venjulia Rugby Trieste pt 5, Rugby Riviera 1975 pt 4, Verona Rugby pt 1, Rugby Viadana 1970 pt -4.
 
prossimo turno, domenica 4 novembre 2018 ore 14.30:
Rugby Riviera 1975 – Rubano Rugby
Rugby Viadana 1970 – Iniziative Villorba Rugby
Dopla Rugby Casale – Rugby Bologna 1928
CUS Padova ASD – Rugby Mirano 1957 ASD
Venjulia Rugby Trieste – Mogliano Rugby 1969
Verona Rugby – CUS Ferrara Rugby
 
Gli impegni delle altre squadre:

Seniores Femminile – Coppa Italia 7:
Rugby Mirano 1957 ASD – Trieste Rugby: 49-7
Rugby Mirano 1957 ASD – Silea Rugby: 47-7
Rugby Mirano 1957 ASD – Pordenone Rugby: 21-10

Under 18 – campionato:
FTGI Padova Rugby/1 – Rugby Mirano 1957 ASD: 18-43

Under 16 – campionato élite:
Rugby Mirano 1957 ASD – Rugby Udine Union FVG Srl: 27-31

Under 14 Femminile – raggruppamento (2 giocatrici bianconere in prestito alla Benetton):
Mirano/Benetton – Villorba: 3-8
Mirano/Benetton – Vicenza: 10-1

Under 14 – campionato:
Rugby Monselice – Rugby Mirano 1957 ASD: 24-12

Old – Scampionato:
Armata Brancaleon Old Mirano Rugby – St. Peterfield: 1-0
Armata Brancaleon Old Mirano Rugby – Kankari Venezia: 0-1

 
In allegato: un’immagine da Verona – Mirano dello scorso 4 ottobre.
Foto: Mauro Bonicelli.
 
Ufficio Stampa Rugby Mirano – Simone Borina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *